Lou Dalfin, Gibous, Bagase e Bandž

 

Baracca & Burattini, 1995

 

Si tratta di un album di elevata qualitŗ per inventiva, originalitŗ delle composizioni e ritmo. Difficile davvero stare fermi ascoltando i Lou Dalfin (ancor piý in versione live). La registrazione (Spliff e Dada Studio di Pinerolo) ha un'ottima dinamica e il lavoro nel suo complesso si presenta coerente nella proposta e coinvolgente. Buona anche la veste grafica e le fotografie di Marco Ballossini. La fotografia di copertina Ť interessante anche per le sfumature di colore e quella sul retro del gruppo appare spontanea, meno ingessata delle precedenti.

 

Tracks:

LO GIB”S (trad. - Berardo) /  NEU (Berardo)
LA VACHA MALHA (trad. - Simondi)
SUITE DE RIGAUDONS DE SAINT-BONNET (tradizionale) / SANT' ANHES (Berardo) / LA DAN«AREM PUS (Trad. - Simondi)
AISOUN (Berardo)
ROSSINHOLET SARVATGE (Trad. - Berardo - Simondi) / RIGAUDON (M. Bianco)
LA SAN ZAN (Trad. - Berardo) /  MONSARņ (Berardo) / AVANT DE S'EN ALLER (P. Imbert)
LO PAL (L'estaca) (L. Llach)
FARANDOLA (Tradizionale)
FRAN«OIS (Berardo) / JOAN PEIR“L (Trad. - Simondi) / PER BEN LA DAN«AR (Tradizionale)
PLORETZ, FILHETES (Trad. - Simondi) / ANGES (Berardo) / ADDIO LUGANO BELLA (Tradizionale) / ME PARE (Tradizionale)
BANDITS (Trad. - Berardo - Simondi)
LOU DUB (Madaski - Lou Dalfin)

 

Musicians:

Sergio Berardo (ghironda, organetto, flauti, voce)
Enrico Damilano (basso)
Alfredo Piscitelli (chitarre)
Riccardo Serra (batteria e percussioni)
Fabrizio Simondi (tastiere e voce)
Dino Tron (fisarmonica, organetto, cornamuse)