Gai Saber, Esprit de Frontiera

 

CD 1999 - Gai Saber GS01

Lo "spirito di frontiera" cui fa riferimento il titolo del disco è quello di una cultura che sa coniugare presente e passato con valori nuovi, è una lingua di confine immaginaria che non separa ma unisce le culture e le persone, almeno quelle che hanno la disponibilità a al confronto. Così è anche per la musica laddove la tradizione cessa di essere ancoraggio nel passato ma permette di rileggere la contemporaneità. Questo è il senso che si respira ascoltando questo secondo album del gruppo, cui hanno collaborato diversi musicisti, tra i quali Ares Tavolazzi e Vincenzo Zitello. La registrazione è avvenuta per merito dei fonici Enrico Tortarolo (Project Studio di Cuneo), Alessio Dorini (Blu Record Studio di Mondovì) e Gigi Guerrieri (Mini Rec di Torino). Il mihaggio è opera di Marti Jane Robertson.

Tracks:
01 Pas de rais 
02 Mirèio 
03 O Maire 
04 Parpaioun e abeie 
05 Oubriè d'Ousitànio 
06 La joustra 
07 Lèu chançoneta 
08 Malincounia 
09 La Mare de Déou 
10 Balet e courenta Jan Braguettou 
11 Rassa 
12 Esprit 
13 In foe zhmouort 
14 Àousa i bras 
15 L'ostou ëd Macallé 

Musicians:
Chiara Bosonetto: vocals
Paolo Brizio: diatonic accordion, mandolin, vocals
Giulia Ferrero: galoubet, timbale, harp
Teresa Ferrero: galoubet, tamborin, djembé
Elena Giordanengo: harp, galoubet, tamborin
Maurizia Giordanengo: diatonic accordion
Maurizio Giraudo: bagpipes, hurdy-gurdy, diatonic accordion, flutes, vocals
Alessandro Rapa: acoustic guitar, percussions, vocals, keyboards, sampling and digital sound